Giovedì 26 Maggio 2016
Nuovo Regolamento UE sulla protezione dei dati

Dopo un iter legislativo di quattro anni, il giorno 24 aprile è entrato ufficialmente in vigore il nuovo Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati personali.

Il Regolamento diventerà definitivamente applicabile in tutti i Paesi UE a partire dal 25 maggio 2018, data entro la quale dovrà essere garantito il perfetto allineamento fra la normativa nazionale in materia di protezione dati e le sue disposizioni.

Dopo un iter legislativo di quattro anni, il 24/04/16 è entrato ufficialmente in vigore il nuovo Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati personali.

Il sistema sanzionatorio previsto dal Regolamento appare gravemente afflittivo, con massimi edittali fino a 10 e 20 milioni di euro, e concepito perseguendo una finalità di prevenzione generale.

E’ dunque necessario che le aziende inizino ad attivarsi per rispondere ai nuovi precetti che governeranno le modalità di gestione dei dati personali quotidianamente trattati.

Siamo entrati dunque nel periodo di "allineamento" della normativa al nuovo Regolamento, che comporterà una revisione di molti aspetti della gestione della Privacy, fra cui l'analisi dei rischi - Privacy Impact Assessment - secondo il nuovo disposto dell'Art.35, e la figura del Data Protection Officer, obbligatoria per gli Enti Pubblici ai sensi dell'Art. 37.

Sul sito del Garante Privacy è disponibile una pagina informativa che illustra l'iter normativo del Pacchetto e che sarà progressivamente arricchita con aggiornamenti e materiali informativi.

Il Garante ha pubblicato inoltre un’interessante infografica in materia di Data Breach relativa alle violazioni che interessano i dati personali, ricordando anche gli adempimenti obbligatori previsti dalla normativa vigente.

Nei prossimi mesi il Garante verificherà i provvedimenti generali creati dal 2004 ad oggi e deciderà in merito alla loro integrazione col nuovo Regolamento.

Vedi anche: